Nella mia famiglia si è…

Nella mia famiglia si è sempre soppesato ogni cosa.
La precisione della bilancia era direttamente proporzionale al valore del tema.
Più importante era, più la bilancia (cioè mio padre) era di precisione assoluta.
Ogni decisione che riguardasse la sfera economica era sempre il frutto di lunghe riflessioni dove si teneva conto della probabilità molto più che delle certezze.
Ogni scelta si basava sulla valutazione dei pro e dei contro. E i contro, si sa, sono sempre di più.
“Quando ci sono di mezzo i soldi” diceva mio padre con aria severa, “bisogna andarci coi piedi di piombo. Perché ci vuole niente a trovarsi con una mano davanti e l’altra dietro”.
Nella mia famiglia l’azzardo non è mai entrato, nè a livello di ragionamenti per il futuro, né, e soprattutto, a livello di gioco. E quando qualche volta si sfiorava l’argomento azzardo legato al gioco, mio padre per ammonirci tirava fuori una serie di persone che si erano rovinate la vita per quel viziaccio.

Detto questo era inevitabile che l’unico azzardo  concepito nella mia famiglia fosse quello in cui i soldi non c’entravano per  nulla. Le partite a carte con mia nonna e le mie zie erano sempre per il gusto di vincere ma a fine serata ci si ritrovava con le tasche piene di fagioli.

Sono cresciuta con questa mentalità e oggi quando entro in tabaccheria mi coglie la tentazione di acquistare un “gratta e vinci” ma il tempo di estrarre il portamonete  e la fantasia  mi è già passata. Mi tornano alla mente le parole di mio padre,che  scettico più che mai, non perde tempo a esprimere il suo parere “ cinque euro risparmiati, cinque euro intascati”.

166704_603598479654667_1396143257_n
E dire che parecchia gente vince…prima o poi chissà metto da parte l’educazione ricevuta e una grattatina la faccio pure io, in fondo la fortuna va sfidata!

Annunci

38 thoughts on “Nella mia famiglia si è…

    • Da giovani si fanno esperienze…qualche sbaglio che insegna a vivere
      da adulti si cerca di trasmettere ai piu giovani tutto quello che si e’ imparato….e certe parole dette da un genitore influenzano e a volte limitano la vita
      in questo caso sono certa che siano giuste…l’azzardo nel gioco non porta sempre cose buone…
      ti abbraccio

  1. Dai retta a tua padre …se fosse per me abolirei Gratta e Vinci ,che fa ingrassare le casse dello stato a scapito dei disgraziati che credono di vincere…ho visto famiglie rovinate da gratta e vinci …buona giornata 🙂

  2. Anche nella mia famiglia non si gioca… Piuttosto si va a mangiare una pizza! Però ogni tanto un gratta e vinci non ha mai ucciso nessuno! Mal che vada succede come a me, non vinci nulla e ti passa subito la voglia. 😁
    Un soffio!

  3. Personalmente sono nemico dichiarato di “gratta & vinci” (se ho grattato e non ho vinto è pubblicità fraudolenta la tua!) e di macchinette di video poker ed estrazioni del lotto perché sfruttano la miseria, la disperazione e l’ignoranza dei giocatori. Se una persona vuole buttare 5 € può farlo sapendo di stare buttando 5 € anche qualora dovesse vincere, se lo fa pensando di stare facendo un investimento è invece facile cadere nel patologico =)

  4. Basta dare soldi allo stato, mamma mia, quei gratta e vinci e tutto il resto rovinano tante persone!! Anche mio papa’ e’ come il tuo, lui ci ha sempre detto, non spendete mai piu’ di quello che avete, anzi, se avete 100, spendete 80, i 20 sono risparmiati, sono cresciuta cosi’ e quindi, come te, sto ben attenta, e mi va bene, meglio avere le spalle coperte, nella vita non si sa mai! I rischi lasciamoli a chi di soldi ne ha tanti! Tanto piove sempre sul bagnato, ecco sono in tema, la finira’ di piovere!!! 🙂 Baciotti!!

    • Mi hai fatto sorridere…..piove troppo in questi giorni…..mannaggia!!!!
      Riguardo il post devo dire che abbiamo due padri davvero simili….mi ha insegnato il valore dei soldi e coi tempi che corrono lo ringrazio…
      Ciao Laura…un bacione

  5. Concordo con tuo padre. Il gioco ha rovinato molte persone.
    Io, il gratta e perdi, perché tanto non si vince nulla a parte pochi spiccioli, li ho sempre lasciati dietro il banco.

    • Ricordo un’amica che vinse 100 euro con un gratta e vinci
      Contenta sfidò nuovamente la fortuna spendendo 50 euro e non vinse nulla
      Non contenta comprò altri biglietti e alla fine spese 150 euro
      Dimmi tu cosa ha guadagnato….ha solo perso!!

      • Perfettamente d’accordo! Se uno vinto qualcosa decidesse di non giocare più… ma è come una malattia che non curata bene porta verso il baratro.

  6. secondo me il problema è un altro, e te lo dico dalla prospettiva di una che non ha nemmeno i proverbiali “occhi per piangere” e si sta buttando in qualcosa che sicuramente (e soprattutto a livello economico) è più grande di lei… bene. Detto questo sono convinta che nulla ti distoglierebbe dall’intento di “rischiare” se non fosse per qualcosa in cui credi già tu di partenza. In fondo i famigerati “Gratta e Vinci” non sono che uno specchietto per le allodole. Un altro modo -subdolo- del nostro Stato di raschiare il fondo del barile e di racimolare quanto più contante possibile, facendolo a spese di sogni e illusioni di quanti, come me e te comprese, si fanno abbindolare. Quindi ben venga, almeno in questo caso, la voce un po’ da Grillo Parlante del tuo papà!

    • concordo con le tue parole
      Hai più che ragione a sostenere che i “Gratta e Vinci” non sono che uno specchietto per le allodole”
      Purtroppo di soldi ne girano pochi nelle tasche di tante persone e ci si illude di risolvere i problemi tentando la fortuna
      E qui nasce l’errore
      Un abbraccio per te 🙂

  7. faccio parte di quella schiera di persone che spesso un gratta e vinci lo comprano
    Ho anche vinto una cifra non indifferente, non mi ha cambiato la vita ma per un periodo non ho fatto fatica ad arrivare a fine mese
    Oggi mi è rimasto il vizio o la speranza di vincere ancora, non saprei come definire la mia voglia di giocare spesso.
    Per ora non mi sono ancora rovinato e in cuor mio spero di trovare la forza di smettere
    Perchè tutto questo diventa dipendenza, purtroppo
    Non incominciare mai, la fortuna gira anche in altra maniera

    • come ho letto il tuo commento sono rimasta senza parole…
      Tanti giocano ma pochi lo ammettono..tu sei una rarità
      Ti ringrazio per la tua sincerità
      Non ti giudico perchè non fai male e nessuno..forse alla lunga ne fai solo a te stesso e per questo ti dico di rivolgerti a qualcuno disposto ad aiutarti
      Sono convinta che,anche se con fatica, con un pò di volontà e forza la dipendenza dal gioco si possa vincere
      Mi hai detto che hai vinto una cifra notevole…ancora devo capire se è stata la tua fortuna o la tua rovina perchè poi non hai saputo smettere ma semmai rincarare la dose.
      Le tue parole devono fare riflettere e scoraggiare chi ha intenzione di tentare un qualcosa che a lungo andare non darà mai buoni frutti
      Coraggio…

  8. e poi, aggiungo, il vero grattaevinci è altrove, nascosto tra le pieghe della vita. Quante volte abbiamo avuto una botta di fortuna senza rendercene conto, l’incidente evitato, sbagliare treno e incontrare chi non avresti mai incontrato, fare un errore madornale e inaspettatamente non subirne le conseguenze?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...