Sono nate le gemelline di…

Sono nate le gemelline di un’amica e sono stata invitata al Battesimo.
C’erano dolci a non finire e tantissimi regali per le nasciture a cui erano stati imposti i nomi di Rita e Catia.
Alla domanda di una parente che chiedeva a chi erano dedicati i nomi scelti delle bambine ha risposto il bisnonno, fra l’altro ateo e mangiapreti.
“Quando li ho sentiti ho subito detto che erano nomi del cavolo” ha borbottato
“Saranno sicuramente ispirati a santa Rita e Catia” ha continuato
La moglie gli ha fatto osservare che la santa in realtà si chiamava Rita da Cascia.

Lei di santi se ne intende, ha una scatola piena delle loro immaginette e credo che le collezioni come i ragazzini fanno con le figurine dei calciatori: Ho due Sant’Antonio, mi manca un San Pancrazio..ecc.
La mia amica dice che i suoi preferiti li ha appiccicati allo specchio del comò e ogni mattina li ammira con devozione.
Il bisnonno però è rimasto della propria opinione e ha brontolato che sarebbe stato meglio, le gemelline, chiamarle Rosa e Anita come la madre e la moglie di Garibaldi.
E’ sempre stato fissato con sto Garibaldi.
Poi è intervenuto il padre delle bambine dicendo che Catia era un nome russo, quindi di ispirazione comunista, altro che religione e santi.
Al che il bisnonno ha puntualizzato che gli stanno sulle scatole sia i comunisti che i santi, quindi il suo disappunto rimane.
Tutta quella disputa per due nomi.

3950285841

 

Sorridendo mi sono allontanata in cerca di qualche dolcetto pensando al nome dei miei figli.
Quando sono nati ho scelto dei nomi che mi piacevano, ma desideravo soprattutto che piacessero anche a loro una volta diventati grandi.
Non ho pensato ai santi o a qualche persona nota, dovevano essere semplici e italiani.

Un giorno ho chiesto a mia figlia se il nome che portava le piaceva
“Direi proprio di no mamma, avrei preferito Valentina o Sofia” mi ha risposto
“Ah ecco..il mio intento vedo che non è andato a buon fine” le ho detto.

A me il mio nome piace, mi è sempre piaciuto sino al punto di chiedere ai miei figli di trasmetterlo alla prima nipotina femmina che (spero) nascerà (sono ottimista ^__*) avanti nel tempo.
Mio figlio ha risposto con un “vedremo”, mia figlia invece ha sbottato “non penso proprio!!”
“^__+” ho sorriso.

A voi piace il vostro nome?

Annunci

98 thoughts on “Sono nate le gemelline di…

  1. Buongiorno cara ,come saprai se hai letto il mio profilo 😉 mi chiamo Violeta e il mio nome fu scelto da mio padre , sono contenta del nome che ho .Penso che la scelta del nome é importante .un abbraccio 🙂

    • credo pure io che la scelta del nome sia importante..ti segue per tutta la vita
      Il tuo è molto originale e di una bellezza infinita..non ti conosco personalmente ma credo che tu lo sappia portare divinamente
      Perchè i nomi sono un pò come gli abiti..bisogna saperli portare
      Ti abbraccio 🙂

  2. Penso che c’è rispondenza tra nome e persona, tipico dei bambini asserire che non gli piace il proprio nome per poi amarlo nel crescere ed arrivare alla consapevolezza che non ci si poteva chiamare altrimenti 🙂

  3. Catia penso si riferisca a Santa Caterina, ma il fatto che dobbiamo noi decidere il nome dei figli è incredibile, è come improntare il desiderio di felicità nel cuore, di promettere loro che la vita è grande e grande è il loro cuore.
    Ciao

    • Infatti è una responsabilità mica da poco!!
      Conosco persone con nomi assurdi come per esempio “Leone” ..il fatto è che di cognome si chiama Leoni
      Oppure mi è capitato di incontrare una famiglia con dieci figli, ad ognuno è stato dato come nome un numero ordinale..il primo l’hanno chiamato PRIMO e sono andati avanti così sino all’ultimo che si chiama DECIMO
      bella fantasia!!

    • beh diciamo che è un prenderci!!
      Quando è nata mia figlia ho tirato a sorte fra due che mi piacevano particolarmente…
      Oggi credo di aver fatto la scelta giusta
      Ciao Jim….hai preso l’ombrello????…vedi di non fare come me che lo semino ovunque ^__*

      • Ahahah 😀

        Qui niente ombrello per ora, ma tendenzialmente pure io li semino ovunque 😀 Sono un disastro…

        Buona giornata a te 🙂

      • non dirlo a me!!!
        entro in un negozio e l’appoggio all’ingresso..quando esco non piove più e lo lascio dov’è!!
        Quando la volta successiva ne ho bisogno mi torna in mente che foooorse l’ho dimenticato da qualche parte ma oramai è tardi!!!!
        Sorrido…mannaggia!!!

  4. Quando ero piccola non amavo il mio nome… Desideravo averne uno più comune. Poi crescendo ho cambiato idea! Ora mi piace, e sono felice che i miei abbiano deciso di chiamarmi così! Nessun santo, non è tramandato da nonni o avi antichi… Semplicemente a loro piaceva.
    Un soffio!

    • Io ho evitato nomi strani, o stranieri
      Mia figlia è italiana e doveva portare un nome italiano
      Però è anche vero che quando ti nasce un figlio gli doni un nome che ricorda un qualcosa di importante, qualcosa di bello, così si sentono nomi originali che rendono singolare la persona
      A me sarebbe piaciuto chiamare mia figlia Azzurra o Margherita ma a suo padre non piacevano ^__+ ed è stato meglio così perché quando lo dico a mia figlia mi risponde “per carità mamma!!”

  5. Non mi sono mai posto il problema, con il mio, in fondo mi ha sempre accompagnato.
    Se n’era però parlato con la mia prima moglie, quando si pensava di fare figli prima o poi, ed ho sempre considerato come “portassero” i nomi i figli di amici a conoscenti.
    Intanto devo dire che non amo particolarmente i nomi di origine straniera, Darla sarà un bel nome negli States, ma in Italia suonerebbe alquanto equivoco.
    In secondo luogo sono convinto che non debbano stridere con il cognome. Ad esempio Jessica Scaccabarozzi risulta ridicolo, per non parlare di chi ha chiamato la figlia Gessica.
    Ancora poi ci sono nomi belli ma troppo impegnativi, che potrebbero finire a persone con carattere opposto; ricordo una ventenne di nome Selvaggia, che però aveva un atteggiamento talmente “molle” da essere più simile ad un ghiro che a una tigre.
    E si potrebbe proseguire all’infinito: nomi lunghissimi con cognomi che lo sono altrettanto (per firmare un assegno devi andare a capo), abbinamenti assurdi (Lampa Dario, Culetto Rosa) e via così …

    ….se avessi avuto figli miei li avrei chiamati Nicolò e/o Anna Paola

    • Ah ah ah Darla non l’ho mai sentito!!
      Ma chi è quel genitore che chiama una figlia così….
      Cmq esistono persone che in età adulta hanno deciso di farsi chiamare con un altro nome proprio perché lo ritenevano imbarazzante o perché non piaceva
      La compagna di classe di mia figlia si chiama Bianca..nome bellissimo, ma Farina di cognome
      Inutile dirti che viene spesso presa in giro
      Poi concordo con te..esistono nomi che non stanno per nulla bene a determinate persone come Gaia o Allegra quando in realtà sono perennemente tristi, come Assunta ma in realtà è sempre disoccupata ecc
      Ecco…io ho evitato questi nomi dal doppio senso e anche i nomi composti decisamente troppo lunghi!
      Bello Anna…corto, semplice elegante!!
      Ciao Fedy

  6. La scelta dei nomi è sempre azzardata… non puoi sapere se hai figli piaceranno oppure no… io penso che, principalmente, l’accostamento al cognome del nome deve suonare bene… poi si vedrà… io mio nome? A me piace 🙂

    • La penso esattamente come te
      Con un cognome lungo sta bene, a parer mio, un nome corto e viceversa
      Quando sono nati i miei figli ho fatto molta attenzione che “suonasse” bene il tutto
      Conosco un Rossi Rossano che quando lo pronuncio mi fa sorridere…non potevano mettergli un altro nome???

  7. Beh, in tema di nomi vi suggerisco una commedia francese del 2012, “Le Prénom”, in italiano incredibilmente tradotto con “Cena tra amici”. Il titolo originale, infatti, presenta il tema del film, una serara tra amici, sì, ma durante la quale il tema è quello del nome dei figli. Davvero un bel film ed in tema con il post 🙂
    Sull’argomento devo dire che una cosa che non mi è mai piaciuta è l’idea di scegliere nomi di persone famose. Per la nascita di mia figlia (fresca fresca) il nome è stato deciso circa un mese fa. Perché come qualcuno ha già detto è una decisione davvero difficile 🙂

  8. Catia scritto con la C è sicuramente da encomiare.
    Il mio è un nome comune, ormai ci sono affezionato e poi sono stato a vedere dove è nato a Lisbona e la sua tomba a Padova

  9. No il mio nome no.. .tant’è che è diventato altro.

    Il nome è importante ed ha un potere immenso… poi sta anche alla sensibilità dell’individuo e della società in cui vivi.

    Sarebbe bello se il nome si potesse scegliere per esaltare o compensare l”indole dell’individuo…

  10. Ho il nome di entrambi i nonni! Ne è venuto fuori un gran nome patriottico! Invece i miei figli hanno i nomi più comuni della loro generazione… (non Jessica e Kevin!).

  11. Argomento alquanto crtico che avrebbe bisogno di una lunga spiegazione. Io qualche anno fa ho cambiato il mio nome di battesimo, con il quale venni registrata all’anagrafe, con il diminutivo Enza con il quale mi hanno sempre chiamato fin da quando mia madre mi mise al mondo.
    E meno male! Perchè sebbene il nome con il quale mi hanno battezzato fosse quello della mia nonna paterna defunta alla quale somiglio incredibilmente, tale nome al giorno d’oggi è assolutamente importabile. Che mia nonna mi perdoni, ma in un contesto quale un piccolo paesino pugliese e nel primo decennio del 1900 forse poteva avere un senso.
    Mia madre me l’ha dovuto appioppare perchè era tradizione e perchè le sorelle di mio padre le stavano con il fiato sul collo (pensa un po’!!)
    Poi un bel po’ di anni fa mio padre venne a sapere che con una richiesta alla prefettura locale era possibile cambiare nome con facilità, e così si rassegnò a quell’evidente e scomodo stato di sua figlia.
    Quando vidi il mio “nuovo” nome sul cerfiticato di nascita del comune sembrava come avessi superato l’ennesimo duro esame all’università. Mi sentivo leggerissima ed in un certo senso libera. Libera da quel fardello che mi faceva pesare gli appelli fatti ad alta voce a scuola e all’università, nonchè tutte le volte che mi veniva chiesto il mio nome di battesimo per la compilazione dei documenti con il successivo sguardo strano dell’impiegato di turno. Ora il mio nome è Enza, punto. Ma che bello!!
    E ora presumo che vorrai sapere quale fosse il mio vero nome, vero?
    Inizio col darti delle indicazioni.
    E’ un tipo di formaggio.
    Morbido.
    Fresco.
    Che cresce….. enza.
    Guarda che la vedo la tua faccia strana, sai?! 🙂

    Buona giornata
    Enza. Punto 🙂

    • Beh nel sud è di consuetudine tramandare di generazione in generazione il nome dei nonni ai nipoti. Se è maschio in maniera assoluta
      La considero un ingiustizia perché una volta usavano nomi a dir poco strani, quasi bruttini, che stonano un po’ coi tempi moderni e fra i tanti nomi stranieri molto accattivanti
      Molto bello il tuo commento Enza..hai saputo descrivere segno per segno il disagio che ti pesava sulle spalle per un nome scomodo
      La tua è stata una decisione maturata nel tempo e quell’abbreviazione stato un passo importante che hai affrontato con il sorriso sulle labbra, forse ha sorriso meno tuo padre, ma cmq ti ha compresa
      Non sono curiosa di sapere il tuo “vecchio” nome..fa parte del passato oramai..per me sei e sarai sempre e solo ENZA!!
      Un bacione…sei tanto cara!!

  12. Buongiorno cara amica!!!! mi sei mancata!!!! penso che la scelta del nome sia importantissimo, ma odio chi da nomi stranieri ai propri figli…noi siamo italiani e amo i nomi semplici! ti mando un bacio!
    Simonetta!

  13. A me il mio nome non piace e da piccola mi ha sempre creato imbarazzi, prese in giro accompagnate da risolini e stupidi giochi di parole.
    Ad ogni modo, furbissima mia madre a voler trovare un nome “originale” e a farsi influenzare da una … di ostetrica che le aveva detto che non poteva assolutamente darmi il nome di sua madre (quello sì, carino).
    Per mio figlio ho scelto un nome assai semplice e diffuso.

  14. A me, il mio, piace. Come a te! 🙂
    Forse, se fossi stata lì al momento della mia nascita, non me lo sarei dato, ma il mio nome è parte di me.
    Ahahahah, i nonni: combattono sempre contro i nomi 😉

    • il mio mi piace tanto..talmente tanto che non riesco a pensare ad un nome diverso che mi piaccia a tal misura
      Il mio desiderio è tramandarlo alla mia futura nipotina..ma credo che resterà solo un sogno 🙂

  15. Crescendo ho imparato ad accettare il mio nome e ora sta iniziando a piacermi. Lo sento “mio”. Ma forse è merito di alcune persone che l’hanno apprezzato prima di me 😉
    Mi preme dire solo una cosa su questo argomento e cioè che mi da molto fastidio la tradizione (presente soprattutto al sud Italia) di dare il nome dei nonni ai figli. Praticamente si va avanti con quei quattro nomi in croce e non c’è ricambio. E che litigi e musi se si decide di andare controcorrente e dare un nome che non sia quello dei nonni! No, no, grazie, non fa per me..
    Buona giornata 🙂

  16. Le dispute sui nomi dei bambini sono vecchie storie. Ai nonni, bisnonni di norma non piacciono mai. Avrebbero preferito altri. In effetti troverne uno che non lo faccia odiare una volta che i figli crescono non è facile. Tu l’hai sperimentato coi tuoi figli. Dalle mie parti, in Emilia, il nome anagrafico è di norma un optional che rimane confinato nella carta di identità o patente, perché poi sarà conosciuto con altro nome (ricordo uno zio che per me era zio Gino, in realtà si chiamava Olao)
    Il mio nome? Mi piace.
    Felice serata
    Un abbraccio

  17. Il mio mi piace, Laura, mi hanno dato il nome della bambola, molto bella, di mia mamma, sai quelle di porcellana, con gli occhi azzurri, capelli biondi (mia figlia dice invece che sembra la bambola assassina, non mi ricordo il nome del film, 😀 ). Il nome di mia figlia invece l’avevo gia’ in mente da ragazzina, credimi, pensavo e lo dicevo con le amiche: ” quando avro’ un figlio, spero che sia femmina, con i riccioli e gli occhi azzurri e la chiamero’, Chiara!” Detto, fatto, 😀 lei e’ felicissima della nostra scelta, mia figlia si chiama Chiara Luna! Baciotti cara, non so dire se e’ odioso o fortissimo quel bisnonno del tuo racconto, buon venerdi’ e tvb!!! ❤

    • Chiara Luna che bellooo
      A me non piacciono i nomi composti perchè li ritengo scomodi ogni volta che si lascia una firma…ma quello che hai dato a tua figlia è fantastico
      Anche Maria Sole mi piace molto…non so..secondo me hanno un qualcosa di magico
      Il tuo è un nome che non stanca mai..bello per ogni generazione….e poi tu lo sai portare divinamente
      Ti abbraccio cara amica di web..provo tanto affetto per te 🙂

  18. A me Niccolò piace 🙂 Non è un nome di quelli sconosciuti di cui vergognarsi, eppure non è iperinflazionato e mi si può chiamare per nome senza rischiare di confondersi con altri.

    C’è da dire che, quando vai all’estero, l’accento in fondo al nome non lo sanno proprio pronunciare, tant’è che spesso quando devo riservare qualcosa di semplice a mio nome (un tavolo, una pizza, un taxi), è meglio dire che mi chiamo John per non perdere 5 minuti a fare lo spelling.

    • ah ah ah..maddaiiiii davvero ti fai chiamare John!!
      Sì è vero..il tuo nome è bello da sempre…se tornassi indietro chiamerei anche mio figlio così…ma hai tempi ero fissata per un altro nome!!
      Trascorri una bella giornata 🙂

  19. a me il bisnonno brontolone e anarchico mi sta simpatico…adoro le persone controcorrente a prescndere!!! come direbbe totò!!
    IO AMO da morire il mio nome…perchè è più maschile che femminile…breve senza tanti orpelli…poco comune e quansi antico…purtroppo qua in toscana spesso aspirando la c…viene quasi un Rita…ma il mio nome è forte e chiaro ENRICA….me lo hanno assegnato in virtù di uno zio deceduto precocemente al quale mio padre era attaccatissimo….non ho mai conosciuto mio zio…ma sono fiera di portare un nome importante per mio padre…adesso mi piace pensarli per la mano…in un altro mondo…serenamente uniti di nuovo..
    stupende le risposte dei tuoi figli…ahahaahaha son cosi…lo siamo state anche noi…non ti aspettare che sarà diverso…..sono cosi preparata al peggio che quando mio figlio è sconvolgemente dolce e affettuoso mi chiedo che cosa sia successo…perchè io alla sua età ero una iena!!!

    • Senti il nome che porti TUO perché ti è stato donato da tuo padre e ne sei anche fiera di questo…bello Enrica, sei in gamba!
      Mi hai fatto sorridere parlando di tuo figlio..beh sì..quando sono sdolcinati c’è da preoccuparsi stanno covando qualcosa
      Mio figlio poi una ne pensa e cento ne combina..uff…non posso rilassarmi un momento
      Di positivo c’è che mi racconta tutto..il bello in primis e il brutto a seguire così se mi risollevo un attimo poi torno a terra come una ruota bucata..sorrido!!
      Diciamo che animano la nostra vita..senza di loro mi sentirei davvero inutile e persa!
      Ciao Enrica…ti abbraccio!

  20. A me il mio nome piacerebbe ma il tono con cui mia nonna lo utilizzava per riprendermi me lo ha reso ansioso e dunque niente Renata ma Reny o qualsiasi altro purchè non mi faccia sobbalzare (Oddio che avrò combinato?)

    sheramihaiscordatahiahi

  21. Ciao 🙂
    Si, il mio nome mi piace molto.
    È vero: è semplice ed è anche un aggettivo, ma non riuscirei mai ad immaginarne un altro migliore.
    Poi ti racconto un aneddoto che qui su WordPress ancora nessuno sa.. I miei genitori erano indecisi su parecchi nomi: Giada, Eleonora, Valeria, Giulia e Chiara sono solo alcuni di essi. Alla fine li scartarono tutti tranne Giulia e Chiara, ma non riuscivano a decidere, così “chiesero” al nostro cane.
    “Minnie, sta per arrivare Giulia” ma lei rimase buona buona nella cuccia.
    “Minnie, sta per arrivare Chiara” e lei addirittura scese le scale e si :)avvicinò ai miei genitori.
    Così, diciotto anni fa, scelsero di chiamarmi Chiara.
    E sono anche una grande amante dei quattro zampe.
    Storia curiosa, vero?
    Un abbraccio.
    Chiara.

  22. mi chiamo Pierina e ho sempre odiato questo nome. Alla fine però mi ci sono affezionata e poi è abbastanza originale. Se mi chiamassi Deborah o Jessica sarebbe peggio. Certo, se mi fossi chiamata Sara la mia vita sarebbe stata un tripudio di successi, ma con il nome che avevo non potevo che essere un po’ mesta e un po’ umile… 😀

    • non credo che la tua vita sarebbe stata diversa se ti fossi chiamata Sara..
      A volte si danno ai nomi importanza che non hanno
      E la persona stessa che lo rende invece speciale…come è capitato a te
      Ma anche Santuzza non è male….a me piace un sacco…mi mette allegria
      Per me tu sei Santuzza e basta!!

  23. Il mio nome sì, mi piace…Fausta: è un nome “felice”…
    Invece per le figlie -nonostante oramai siano affezionate ai loro nomi – non ho indovinato.
    Alla prima abbiamo messo nome Barbara. È nata nel 1967 ed io pensavo che in pochi avrebbero portato il suo nome…a me era familiare in quanto nata in una famiglia di militari….ed invece forse è stato il nome più diffuso in quegli anni
    La seconda, Sabina – viste le mie origini romane – si arrabbiava sempre perché la chiamavano Sabrina, con la erre…..

    • sono nomi molto belli…Barbara poi festonatissimo anche oggi dalle mie parti
      Anche mia figlia in un primo momento non le piaceva il suo nome…oggi invece dice che è perfetto per lei
      vedi come si cambia idea nel corso della vita??
      Ciao Fausta..ti abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...