Mi sono recata in…

Mi sono recata in un’oreficeria per fare riparare un braccialetto di mia figlia, quando è entrata una coppia di anziani, dicendo molto educatamente buonasera.
Sembravano un po’ spaesati e forse erano infastiditi della mia presenza perché non si decidevano a parlare, poi l’uomo ha detto a sua moglie: Dai tiralo fuori!
In quell’attimo ho guardato la donna ed ho notato che aveva gli occhi lucidi mentre estraeva  dalla borsa di chissà quanti anni un involucro, era un foulard che la donna ha steso di controvoglia sul bancone sciogliendone i nodi.
Appena lo ha aperto ne è venuto fuori di tutto: catenine ,anelli ,bracciali,ciondoli,cornetti ed altri oggetti.
La donna ha poi detto” Noi non abbiamo più bisogno di questa roba, siamo anziani e non si arriva più a fine mese vogliamo venderla.”

Inutile dire che la scena mi ha suscitato immensa tenerezza.
Vedere quella bella coppia di anziani vendere i loro averi per arrivare a fine mese perché la loro la pensione non basta più non è un bel segnale.
Credo che oramai quell’episodio non sia una novità, sempre più persone si privano di tutto pur di mangiare.

nozze-anziani

E’ un dato di fatto che la povertà oramai sta prendendo il sopravvento con uno strascico di disagio sociale notevole e non è semplice uscirne.
Alla realtà dei fatti vi confesso che comincio ad aver paura.

Annunci

80 thoughts on “Mi sono recata in…

  1. Eh già, sono cose brutte ma purtroppo frequenti… Ah ma due settimane fa (se non ricordo male) Renzi ha detto che la crisi si batte con l’OTTIMISMO! Invece tasse, mega stipendi, mega pensioni, mega privilegi, mega rimborsi, carrozzoni, intrallazzi, favori e impieghi a parenti e amici e amici di amici devono rimanere tali e quali se non aumentare.

    Ah e le banche, bisogna assolutamente salvarle a tutti i costi perché lo vuole anche l’Europa, e che diamine.

    La gente ha finito il pane? Che mangino brioche (cit.)

    Adesso ti racconto una cosa che sta succedendo dalle mie parti. Ormai molti ragazzi sono letteralmente scappati un po’ a Londra e un po’ in Australia e difficilmente ritorneranno indietro, e molte coppie anziane stanno andando a vivere in paesi sudamericani perché con la loro misera pensione qui non campano mentre lì fanno una vita non da nababbi ma decorosa. Basta pensare che in certi posti affittano ville da centinaia di mq con personale all’equivalente di 200 Euro al mese…

    Purtroppo ti costringono a scappare, un po’ come succedeva ai primi del ‘900. Invece di progredire siamo regrediti di più di un secolo.

    E se qualcuno spera in una rivoluzione, tranquilla che non succederà mai. Noi italiani siamo bravissimi a indignarci ma senza muovere un dito, ecco perché siamo ridotti così, perché siamo i primi a volerla questa situazione.

    Vabbè, ormai ho scritto un editoriale, posso anche fondare un quotidiano, ovviamente con soldi pubblici 😀

    • Seeeee Renzi ha della chiacchiera e basta…
      Intanto a lui è lievitato il conto in banca e pure la pancia da quando ha questo incarico…(visto come è ingrassato???..ha pochi pensieri lui)
      Ho perso parecchia fiducia nei suoi riguardi…come è capitato a chi l’ha preceduto
      Nessuno riesce a far qualcosa per uscire da questa situazione che sta mandando alla rovina tutto il paese
      E salviamo pure le banche…..che ti tassano anche quei due soldi che metti da parte!

      Qualche anno fa ho fatto un viaggio a Santo Domingo….ho scoperto una realtà che neanche immaginavo
      Coppie di anziani soggiornavano sei mesi l’anno (quelli più freddi da noi) in quel villaggio perché dicevano che risparmiavano tantissimo
      In Italia fra il costo del riscaldamento e tutte le bollette più salate non riuscivano ad arrivare a fine mese….cosa che invece soggiornando all’estero riuscivano a fare..in più erano serviti e riveriti
      E’ triste sta cosa ma la gente trova alternative per sopravvivere

      E’ vero quello che dici “siamo regrediti di più di un secolo”!!!
      La gente non può fare altro che adattarsi e sopportare..sono altri che hanno il coltello dalla parte del manico!!

      • Ah Renzi e i compari stanno tutti bene e sono più di 1.000 lì dentro.

        Le cose sono due: o stringi e vai avanti come puoi o vai via. Oppure c’è la terza via: 6 mesi all’estero (magari trovando lavoro lì se sei giovane) e 6 mesi qui. Come hai detto bene in ogni caso risparmi e continui ad andare avanti in maniera decente.

        Però miseriaccia ladra ma quanto scrivo? Oggi sono stato più logorroico del solito 😐

      • ah ah ah…scrivi scrivi che mi fa piacere chiacchierare con te!!
        Il blog è fatto per questo no???

        Cmq caro Jim è una gran faticaccia!!
        ti preparo un caffè….chissà …forse risolleva l’umore!!

    • Gli italiani sono sempre stati forti, è la nostra generazione che fa schifo! Per salvare il nostro misero orticello ci siamo fatti scippare tutti i diritti acquisiti dai nostri vecchi. Siamo rinati da una guerra devastante, con una Costituzione più bella del mondo, una giovane nazione costruita con lotte popolari e contestazioni studentesche. Cosa è rimasto? La classe media, quella che ha contribuito alla crescita del paese, sta morendo e torneremo al feudalesimo. Il problema è che stiamo ancora troppo bene.

      • Tutto giusto. Io è da tempo che sostengo una cosa: togli agli italiani il calcio, i reality show e le telenovele e vedi come partono in piazza a fare la guerra.

        Vuoi far saltare in aria il parlamento? Basta proibire l’accesso a Facebook, Twitter e WhatsApp ed ecco che ottieni lo scopo desiderato.

        Per tutte le altre cose (ben più serie e importanti) rimane il bla bla bla da bar.

        Purtroppo siamo ridotti a questo.

    • Caro Dottor Jim,
      Ti leggo per caso e per la prima volta.
      Quanto sei saggio! Quante cose giuste dici!
      Io son scappato dall’Italia già molti hanno fa. Vivo in Svizzera dove c’è un po’ più di rispetto verso la gente.
      Quarc

      • Oh grazie, anche se saggio non lo sono 🙂

        Hai fatto bene. Quando la situazione è insopportabile, anche l’andare via per stare meglio è una scelta saggia.

  2. Ti racconto come è finito il mio 2014. Circa 3 anni fa, vicino casa, ha aperto una gelateria: noi ci siamo fatti una risata perché ne avevamo una accanto che lavorava davvero egregiamente. Eppure ci siamo ricreduti, perché questa nuova gelateria era più grande, con posti a sedere, si presentava in maniera elegante (addirittura una vetrina era lasciata libera anche sul lato strada per mostrare i pasticceri al lavoro), personale tutto in uniforme e gentilissimo e (l’ho lasciato per ultimo) altissima qualità di gelati e torte. La loro scelta era di non fare quelle cose disgustose tipo “gusto puffo” ma di puntare sulla qualità della materia prima, offrendo tanti gusti anche a chi non può assumere proteine del latte. Insomma, certi gusti erano da perdere la testa.
    La sera del 31 dicembre sono andato a prendere del gelato ed ho trovato sulla porta il cartello “Tutto al 50% per chiusura attività”. Ho parlato col proprietario, mi ha detto che la situazione era diventata insostenibile e che quello era l’ultimo giorno di apertura.
    Ci passo davanti ogni giorno ed è triste vedere come può finire un giovane imprenditore che investe in qualità in Italia.
    Quindi figuriamoci come si può ridurre chi non ha più la possibilità di cambiare le carte in tavola perché in pensione.
    Che tristezza…

    • Le tue parole mi ricordano una signora che gestiva da anni un’ erboristeria
      Il suo mestiere lo mandava avanti con passione e aveva istaurato con la clientela anche una sorta di confidenza a tal punto che chi si rivolgeva a lei per consigli aveva sempre un rimedio per tutto e tutti
      Quando mi ha detto che a fine 2013 avrebbe chiuso l’attività mi è crollato il mondo addosso
      Praticamente le avevano imposto di certificare tutti i prodotti che aveva in negozio facendo fronte a una spesa insostenibile
      Cosa che peraltro aveva fatto 3 anni prima
      Non ha più retto e per la rabbia a chiuso tutto
      Ora mi domando e dico…è così che aiutano la gente a tenersi il lavoro??
      Sai provo tanta rabbia….ma noi popolo comune cosa possiamo fare per cambiare le cose???
      Io mi sento disarmata!
      Ciao Lello….buona giornata!

      • Non c’è ossigeno per le piccole aziende. Se vuoi partecipare alle gare di appalto o sei un gigante oppure devi davvero stringere i denti, se non rinunciare. Per non parlare dei problemi del quotidiano. Ma dice Renzi che ci siamo arricchiti. Io continuo a dire che confonde la mancata spesa (che quindi ti porta ad avere più soldi nel portafogli perché non ne tiri fuori) con il guadagno (che non è fatto dai soldi che non spendi ma da quelli freschi che ti entrano in tasca). Ma d’altra parte lui ha studiato politica, mica matematica…
        Buona giornata a te!

      • a proposito di Renzi…..
        Hai presente gli 80 euro promessi a chi percepisce una paga inferiore ai 1500 euro?
        Bene ..alcuni miei collegi ne hanno usufruito sino a novembre..a dicenbre con il conguaglio se li sono visti portare via tutti
        Hanno ricevuto una busta paga dimezzata e quando hanno chiesto il motivo gli è stato detto che con lo straordinario superavano il tetto massimo consentito
        Ma vaaaaaaaaaaaaa

  3. Sono in pochi ad arrivare a fine mese. I ragazzi, ormai da anni senza lavoro, sopravvivono grazie ai genitori e i genitori magari vengono aiutati dalle pensioni dei loro vecchi. Dovessi perdere il mio lavoro non ritroverei più nessuna collocazione. Le prospettive sarebbero o andare a lavorare dal Fedi o vendere un paio di reni.

  4. É vero, hai ragione! Purtroppo questa é la realtá nuda e cruda! E di questi tempi é all’ordine del giorno. Possiamo solo sperare che domani andrá meglio!
    Un grosso abbraccio.
    Bea

  5. da balcone di casa, quando vado a fumare, ormai vedo una scena sistematica. Passano persone, donne e uomini, a frugare nei cassonetti. Sono organizzati, hanno grucce per sollevare e prendere e la sera tengono la pila in bocca per farsi luce; poi sistemano ciò che trovano in trolley o borse da spesa. Ogni tanto mi chiedo cosa sarà di me da anziana. Poi allontano il pensiero perché mi viene l’ansia. Allora penso che magari morirò giovane, benché sia già adesso oltre i termini per considerarmi giovane. Allora mi viene ancora più ansia. Così gioco a ruzzle per non pensare a nulla. Adesso copio incollo questo commento e ne faccio un post. Guarda alle volte come si riciclano pure le idee!

    • Senza parole…..non esistono parole da aggiungere alle tue
      Sai che mi hai fatto venire il nodo alla gola?
      Non devi mai pensare di morire giovane e quando saremo vecchiette vedrai che troveremo una soluzione
      Cmq ne vedo anche io persone che vanno a rovistare nei cassonetti..e non sono extracomunitari (che vengono considerai disagiati) ma italiani:
      Loro sperano nello spreco degli italiani così possono mangiare
      Ma ci pensi??? A me vengono i brividi
      Ti abbraccio forte forte

  6. Io però ho venduto l’oro di mia nonna, quindi è escluso che mi toccherà venderlo perche non l’ho piu. Con i soldi mi sono pagata le tasse universitarie e siccome un po’ mi dispiaceva ho pensato che in fondo l’oro possono sempre rubarlo, mentre l’istruzione no. Così ho trasformato una cosa materiale di mia nonna in una cosa astratta, ma di valore. Tanto le cose sono solo cose.

  7. Molto triste cio’ che racconti tu e cio’ che ho letto nei commenti. Peró è così. Conosco coppie di anziani che si sono separate per poter pagare meno tasse, persone che hanno vissuto tutta la loro vita nel rispetto delle regole ma non ce la fanno più. Se penso a me da vecchia posso solo dire che la separazione mi ha portato anzitempo a liberarmi dell’oro che “non mi serviva più”. È una situazione davvero difficile e sono in tantissimi ad essere fortemente in difficoltà il che rende complessa anche la solidarietà tra amici e parenti.

    • E’ che una volta risparmiando un pochino, facendo attenzioni agli sprechi a fine mese ci si arrivava
      Oggi crescono le tasse e le pensioni o gli stipendi sono sempre uguali e la gente pur risparmiando non riesce più a far fronte a tutte le spese necessarie, chi poi rimane disoccupato è nella disperazione completa
      C’è chi taglia..e lo fa pure troppo..un esempio lampante è che rinunciano all’assicurazione dell’auto e continuano a guidarla ugualmente..
      Chi poi come te deve adattarsi ad una situazione non cercata e si deve sobbarcare di tante spese che prima si dividevano, insomma per forza di cose si è in difficoltà.
      Trascorri un sereno fine settimana ^__^

  8. Mia moglie aveva scordato in fondo ad un cassetto un anello e due orecchini, in oro bianco e (piccolissimi) brillanti.
    Li ho venduti ad un mio conoscente orafo, e con il ricavato ho portato un week end al mare una mia “amica” …..non hai idea di come la cosa mi abbia dato soddisfazione

  9. Episodio tristissimo! L’Italia è governata da incapaci, che ci riempono di tasse che pensano soltanto a mantenere i loro privilegi. Stiamo tornando al feudalesimo.

  10. C’era imbarazzo e pudore in quello che hanno fatto, perché a nessuno fa piacere gridare ai quattro venti che sono in crisi economica. Sicuramente è stato per loro doloroso disfarsi di quegli oggetti, che racchiudono la loro vita.
    Credo che non ci sia altro da dire.
    Serena serata

  11. Che tristezza, davvero, come si fa a non ansiarsi, io penso al futuro di mia figlia, lo faccio tutti i giorni, le raccomando sempre, se hai 100 spendi 50, il resto ti rimane, lo dicevano a noi i nostri genitori; io sono cresciuta in una famiglia con un papa’ che lavorava tantissimo e una mamma casalinga che non sprecava nulla, loro mettevano via per noi, pensa siamo in tre, loro hanno lavorato per il nostro futuro, ci hanno dato una casa e noi dopo gli studi abbiamo trovato subito lavoro e come loro ci siamo dati da fare per non trovarci in difficolta’, quelli erano bei tempi, adesso invece i giovani volenterosi non trovano lavoro anche con alte qualifiche e quando lo trovano non hanno nessuna certezza, a volte mi domando ma come siamo arrivati a questo, e’ vero, come ho letto sopra, che tanti giovani vanno all’estero per poter vivere decentemente ma non e’ giusto, come non e’ giusto che due anziani debbano vendere i loro ricordi per comprarsi un pezzo di pane, 😦 Un bacio cara, hai scritto un bel post e hai detto una cosa vera, siamo tutti nella stessa barca, cerchiamo solo di non affondarla, tvb, tanto, 💋

    • Anche io insegno a mio figlio a risparmiare parte del suo stipendio anche se lui lo fulminerebbe in due giorni
      Come insegno a mia figlia 15enne a spendere solo una parte della sua paghetta settimanale e tenere qualcosa da parte per le emergenze..anche se poi ci sono sempre io a provvedere
      Non è insegnare ad essere tirchi ma a saper dare valore ai soldi
      I miei genitori mi hanno insegnato questo è mi sono sempre trovata bene..
      Ci sono persone che invece hanno 10 e né spendono 15 lasciando il debito e fanno fatica poi a recuperare. ..insomma hanno le mani bucate e quando capita un imprevisto non sanno che pesci pigliare
      già viviamo una realtà tragica sono finiti i tempi dello sperpero
      Ciao stellina..trascorri un felice fine settimana ☺

      • Gia’, il valore dei soldi, ho fatto la spesa oggi, solo alimentare, non oso dire cosa ho speso, tieni presente che siamo in cinque a casa, se va bene, altrimenti sei, dimenticavo Willy, sette! 😀 Un bacione cara, sei proprio una brava mamma, buon weekend a te, ❤

      • mai dimenticare Willy…..anzi è il primo ad essere ricordato in assoluto
        A casa mia capita questo…come entro in casa mi corre incontro il mio Jack Russell e mi fa una festa che mi riempie di gioia
        Gli voglio un mondo di bene e fa parte della famiglia assolutamente
        Buon sabato…un bacione

  12. Pingback: Mi sono recata in… | Nuvola Rossa

    • Mi chiedo oggi si vende il proprio oro per disperazione. ..e per mancanza di soldi ci si reca sempre meno in gioielleria a comprarlo per fare un regalo. …presumo che questi compra oro non abbiano un futuro roseo…prima o poi l oro calerà nei cassetti di tutti
      Buona serata ☺

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...