Nelle lunghe…

Nelle lunghe convivenze i momenti di crisi esistono, sono quasi inevitabili.
Camminare di pari passo diventa faticoso.
Strada facendo è  importante, per non dire fondamentale, sapersi aspettare: uno dei due resta qualche passo indietro, l’altro rallenta l’incedere.
E attende.

black-and-white-boy-and-girl-couple-hug-Favim.com-3521752

Ricordo che in quel periodo, non proprio idilliaco, avevo desiderato la separazione la maggior parte dei sabato mattina
La mattina del sabato, lui apriva gli occhi e chiedeva “cosa facciamo oggi?”
Così anche la domenica.
Il sabato di più, perché il sabato, si poteva decidere di fare qualcosa che includesse anche la domenica, mentre io pensavo che non dovessimo fare niente,niente di niente.
Starsene lì e basta.

Potevamo restare a casa e lasciar passare il tempo, rilassarci.
Lui invece faceva proposte, chiamava amici, suggeriva di aggregarci a gite al mare, di andare a mangiare fuori o a visitare un paesino carino che ci avevano consigliato.
Dettava orari,appuntamenti,combinazioni di più possibilità.

Temevo i weekend.

Cercavo di svegliarmi prima e di godermi per una o due ore la casa vuota, silenziosa, mentre lui dormiva.
Gironzolavo in punta di piedi pensando che era bello che fosse sabato, o domenica, e non avevamo niente da fare.
La prima cosa che facevo, però,  era andare alla finestra e guardare il cielo.
Se pioveva o il cielo era plumbeo eravamo costretti a restare in casa e io ero davvero contenta, era la prima cosa che dicevo quando lui apriva gli occhi:
“Sta piovendo”.

Sono sicura che nel suo elenco dei motivi per cui si sarebbe volentieri separato da me  quella frase, “sta piovendo”, era nei primissimi posti.
Oggi, che il mio (nostro) momento di crisi è passato, quando ci ripenso sorrido.

Sabato mi sono svegliata, ho preparato il caffè e, con la tazzina in mano e un sorriso smagliante, sono entrata in camera:
“Buongiorno tesoro, è pronto il caffè, svegliati ..oggi è una meravigliosa giornata di sole possiamo andare da qualche parte!”
“E io che speravo che piovesse” e ha infilato la testa sotto il cuscino.
“…………..^_+”

Il saper aspettare diventa un’arte, la pazienza una grande alleata..
Sia da una parte che dall’altra!

Rallento il passo…

38 pensieri su “Nelle lunghe…

  1. I tempi sono importanti, quando sono in sintonia è facile giungere ad un accordo. Tutto diventa faticoso quando uno pensa nero e l’altra bianco.
    Il mio matrimonio è finito perchè non ho avuto la voglia di assecondare mia moglie e lei non ha avuto la premura di supportarmi in un periodo difficile della mia vita. Tutto è andato allo sbaraglio

  2. È veramente inimmaginabile quello che riesce a fare il tempo.
    Che poi, col tempo si riesce anche ad apprezzare di più e meglio i pregi della persona che si ha vicino… anche i difetti… purtroppo.
    Hai fatto un bel racconto.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

  3. mi sono ritrovato molto nelle tue parole, come avrai ben capito sono uno che non si ferma mai. Molti anni fa quando ero fidanzato dettavo sempre la mappa delle gite da fare ogni wek end, in due anni non siamo mai andati nello stesso posto, si usciva sempre! Con gli anni pensando a quelle situazioni ho capito che forse avrei potuto soffermarmi di più sulle piccole cose… 😉 Ora non ho più questo problema, mi organizzo e parto ogni wek end, non dovendo chiedere a nessuno. Al limite qualche volta al mio amico, ma se non viene parto lo stesso 😉

    • Sai Max a volte noi donne sembriamo incontentabili
      Per quel che mi riguarda in quel periodo non avevo nessuna voglia di uscire di casa, non vedevo l’ora che arrivasse il weekend per riposarmi dopo una settimana lavorativa stancante, poi avevo il morale sotto ai piedi per infiniti problemi che non riuscivo a gestire, insomma preferivo starmente in pace, invece lui mi trascinava dove non volevo andare
      Ecco..forse oggi col senno di poi penso che era una sua tattica per distogliermi dalla routine ma al momento non avevo compreso
      Certo che oggi tu sei single e non hai più questo “problema” se così si può chiamare
      Ciao Max :))

  4. E’ peggio se si è entrambi statici, ovvero aspettare le iniziative dell’altro, che non arrivano, mentre gli anni passano senza troppe emozioni. Il compagno attivo va anche bene però senza imposizioni, quello è essenziale. Un no deve essere sempre ben accetto. Un giorno in gita, l’altro a cena con gli amici e il prossimo a casa indivanati. E tutti felici e contenti.

  5. Un post che condivido in pieno ! Esempio calzante che è capitato anche a me ! Vivere in due, convivere con le nostre differenze, tante volte è complicato ma, se le basi sono solide, si riesce sempre a recuperare !

    (P.S. bello il tuo Blog ! Ci faccio un giro !)

    Ciao.
    Stefano.

  6. mi hai fatto pensare a “scene da un matrimonio” di Bergman, ma in una versione squisitamente ironica, che termina con un elogio anch’esso ironico sulla virtù della pazienza, ai-mè quanto difficile e da praticare e soprattutto da “autosopportare”, che spesso le coppie invece che affini, sai che noia! sono formate da individui che già sono ossimori in se, e si sa cosa avviene nella moltiplicazioni dei fattori della cose (pensieri&azioni e il suo contrario). Ma ecco che magica interviene o si s’inventa per necessità una quinta virtù cardinale: la pazienza! Se facessimo un bilancio della vita, costei occuperebbe molto, troppo tempo.

    • Oggi posso dirti che la pazienza è stata grande alleata in tanti momenti della mia vita e più passano gli anni più aumenta la consapevolezza che grazie ai tanti passi indietro il mio matrimonio è oggi ancora in piedi..Se avessi fatto quel passo in avanti dettato dall’istinto e dalla rabbia sarebbe andato allo sfacelo
      Il tuo bilancio è identico al mio!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...