Questa mattina mentre mi alzavo pensavo…

Questa mattina mentre mi alzavo pensavo:è davvero così?
Davvero l’anno nuovo è una creatura tenera e innocente?
Per quanto mi sforzassi, non riuscivo a vederlo questo bambino: l’anno vecchio esce di scena e ne arriva uno più vecchio ancora, più curvo, più ferito dall’insulto dal tempo e dal peso di ciò che si porta dietro.
Dove sono gli anni nuovi?
Un anno nuovo presuppone uno spirito diverso, uno sguardo differente, presuppone un progetto e la volontà di realizzarlo.
Se per caso al vegliardo del 2014, un attimo prima di uscire di scena, dovesse scivolare il sacco di mano, cosa ne salterebbe fuori?
Arroganza, insulti, corruzione, retorica, false parole, false promesse, e una Patria provata.
Il 2014 se ne va triste e umiliato, carico di spazzatura come un bidone della nettezza urbana.
Se ne è andato in modo diverso il 2013? e il 2012?
Non mi pare, non credo.
Da anni il nostro Paese vive uno stato sempre più grave di degrado, una lunga discesa buia dalla quale non si riesce a vedere la fine.
La sensazione è un po’ quella di trovarsi su un mezzo  di trasporto guidato da un autista impazzito . Cosa importa se a bordo ci siano donne, bambini, anziani?
E’ desolante rendersi conto di quanto poco il bene del Paese sia stato nei pensieri di coloro che si erano assunti il dovere di occuparsene.
L’autobus ormai corre sul baratro e dagli altoparlanti continuano a dirci che si tratta di una gita di piacere. Dobbiamo fare finta di crederci?

E’ bene non perdere mai la speranza e anche se un po’ preoccupata voglio pensare al nuovo anno che verrà con ottimismo..ha bisogno di essere creduto!

images

….parto con una promessa..lascio all’anno vecchio il mio lato polemico…ultimamente ha sempre la meglio e non va bene!

Voi che aspettative affidate al nuovo anno?

Annunci

71 thoughts on “Questa mattina mentre mi alzavo pensavo…

  1. Sono dell’idea di positività, anche se non ho davanti incoraggiamenti insistenti o miglioramenti … forse il nuovo anno porterà con sè novità, forse no, ma quando qualcosa di nuovo viene a sostituirsi a qualcosa di vecchio, a tutti fa un effetto diverso, c’è chi crede in lui e chi meno, ma solo quando il nuovo diverrà meno nuovo ci si accorge di cosa è veramente 🙂

  2. Io non affido mai grandi aspettative ai nuovi anni, mi basterebbe che il 2015 fosse più o meno come questo: spero che il mio bimbo sia sempre sereno, che la mia famiglia componibile cresca (non numericamente!) in modo sempre più armonico, spero di lavorare tanto e bene e di viaggiare, non solo su e giù per l’italia come faccio sempre, ma di poter visitare nuovi paesi come io e il mio compagno abbiamo in programma. Non ho mai dato tanta valenza a questa cosa dell’anno nuovo. Di base per me l’anno comincia a settembre, dopo le vacanze estive. 🙂

  3. Ma perché lasciare la polemica?
    Lasciare le tristezze!

    Io per l’anno nuovo faccio fioretti come fossero desideri di compleanno, soffio sulla sigaretta e speriamo di riuscire a farli avverare

  4. Spero sia migliore dei precedenti, sopratutto spero che le persone migliorino e non pensino sempre e solo a se stesse, perchè si sono create un “isoletta” felice in questo mondo che va a rotoli. E’ inutile parlarne tanto non cambiano. Comunque…bando al pessimismo: ti auguro un anno pieno di felicità!

  5. Non mi aspetto niente di nuovo dal 2015 ma la riproposizione dell’attuale con qualche magagna in più.

    Ma ammiro chi ha ancora speranza come te 🙂

    Un abbraccio grande e forte :*

    • se smetti di sperare è finita!!
      E’ andato bene il Natale?..hai mangiato???

      Trascorri un felice capodanno caro Jim e che il 2015 ti porti tante soddisfazioni..te le meriti tutte
      Ti abbraccio….e la notte del 31 bevi poco ehhhh

      • Non credo ci sia quel pericolo 😉

        Ho mangiato sì, sembro un cinghiale XD Per il 31 minestrina con dado e uovo sodo per rimettersi in forma ahahahahahahahah

        Ma sì, speriamo pure, tanto peggio di così 😛 😀

        Auguroni anche a te, e che il nuovo anno sia per te pieno di cose belle 🙂

        Ti voglio bene ❤ :*

      • AH AH AH …la dieta a Capodanno nooooooooo
        cmq quando alzerò il calice un brindisi sarà anche per te…un augurio perchè tutte le cose che si sono sfilate nel 2014 vadano per il verso giusto nel 2015!!

        Cin cin..e tante bollicine!!!!

  6. Io non mi aspetto nulla di particolare, ovviamente ho la speranza che le “cose” vadano bene, meglio degli anni precedenti (per tutti, non solo per me stesso).
    Mi ritrovo in sintonia con quanto hai scritto, gli ultimi anni sono stati simili tra loro..

  7. gli anni si somigliano un po tutti, cambia solo il numeretto per indicarlo…..
    Ci sarebbe da scrivere tanto sull’argomento ma in effetti già lo hai riassunto te egregiamente anche se non fai mistero della tua vena polemica.

    Io mi aspetto un anno che in primis ci conservi in buona salute (la cosa più importante in assoluto) e poi ho una mia piccola rivincita giudiziaria, ossia di veder riconosciute da un Giudice del Lavoro le mie mansioni superiori svolte con estrema diligenza ma ignorate dal Datore di lavoro….

    ciao mia carissima amica e buon 2015 dal profondo del cuore

    • wow Antonio spero vivamente che vada a buon fine la tua situazione giudiziaria…fammi sapere!!
      Nel scala dei valori la salute è al primo posto in assoluto..poi viene il lavoro e la serenità
      Di amore sono circondata da sempre ed è una certezza assoluta e non cerco di più
      Buon Anno caro Antonio…ti abbraccio 🙂

  8. Ho passato anni peggiori, ma non ci penso, quando la persona che ami piu’ al mondo riesce a vivere,quando tutti ti dicono che ormai non c’e’ piu’ nulla da fare e invece lui ce la fa, beh, cosa mi aspetto, nulla, vivo tesoro, perche’ la vita e’ bella, ti abbraccio cara, tanti auguri tesoro bello, che il 2015 sia come lo desideri tu, tvb, ❤

  9. Tutti gli anni ricordo la nascita del nuovo anno con Il venditore di almanacchi di Giacomo Leopardi, che duecento anni fa descriveva la transizione dall’anno morente all’anno nascente (preferisco morente e nascente al vechio e al giovane che puzza tanto di contrapposizione tra due generazion).
    Che dire? L’anno che ci lascia, come quelli degli anni precedenti è stato una delusione e sperare che quello che verrà sia leggermente migliore del precedente è il minimo sindacale della speranza.
    Però con un filo di sano ottimismo ti auguro un 2015 sereno, lieto e prosperoso.
    Buon Anno

  10. Carissima, preferisco evitare le polemiche altrimenti scrivo un commento che non finisce più…
    Mi limito ad augurarti un sereno 2015, che insomma ci dia anche qualche piccola soddisfazione, Non chiedo molto…. Però – ecco – sarebbe bello farsi sorprendere da bellissime cose inaspettate 😉

    Un abbraccio
    Enza

  11. Mannaggia che freddo questa notte, ti lascio i miei migliori Auguri per il 2015, anche io non voglio polemizzare ormai quello che è stato…è stato.
    Un sorriso sincero ☺
    Ciao

  12. L’anno che finisce si accumulerà a tutti gli altri passati, finendo cosi per comporre e modificare il nostro vissuto. Bene o male che sia stato.

    L’anno che sta arrivando ……tra un anno passerà (cit.)

  13. Beh, hai proprio ragione. Ormai sono molti anni che non riusciamo a vedere uno “veramente nuovo”. Ogni anno è come quello vecchio.

    Per fortuna siamo noi a rendere ogni anno diverso da quello passato, con le nostre aspettative, speranze, voglia di fare e di cambiare.

    Io, per questo 2015, spero di riuscire a cominciare ad organizzare il mio matrimonio. E’ questo il mio principale proposito, che spero di riuscire a portare avanti.

  14. Cara amica, sono d’accordo con te su tutto,che dirti il primo dell’anno mi è nato il secondo nipotino e non posso che essere felice anzi felicissima. Tanti auguri per un felice anno carissima con la tua famiglia.
    Un grande abbraccio.
    Caterina

  15. Son inciampato nel tuo blog, anzi vi sono rovinosamente caduto.
    Ma, una volta rialzato, mi sono guardato intorno, ho letto questo “post” ed ho avvertito una sensazione di tremenda “familiarità”.

    Hai scritto cose vere e chiamando quelle cose col loro nome: non è da tutti.
    A tal proposito mi viene in mente una strofa di Gaber, presa da una canzone amara e stupenda, che dice: “No, non fa male credere. Fa molto male…credere male.”

    La canzone s’intitola “Non è più il momento”, ma io voglio smentirlo, per una volta, e credere con tutto me stesso che il momento stia tornando. Lentamente, affannosamente, coraggiosamente tornando ad Essere.

    Be’ scusandomi per essermi dilungato un tantino, ti saluto e ti faccio un enorme “in bocca al lupo” per il nascituro 2015!

    A presto.

    • Sono contenta che inciampando nel mio blog ti sei sentito a casa
      La citazione di Gaber è azzeccata, purtroppo visto come stanno andando le cose mi riesce difficile credere bene..cmq la speranza è sempre l’ultima a morire..per fortuna
      Mi fa piacere continuare ad interagire con te…spero di leggerti presto
      Buona giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...